ORIENTAMENTO IN USCITA

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Progetto Funzione Strumentale – Area 4 - anno scolastico 2018/19

Il docente referente di area 4 è la prof.ssa Laura Capozzi.

E' possibile inoltrare richieste di informazioni scrivendo all'indirizzo di posta elettronica: orientamento.uscita.pitagora@gmail.com


Orientamento come progetto di Istituto

L’orientamento assume un posto di assoluto rilievo nella progettazione educativa dell’istituto. Infatti le cause principali dell’insuccesso formativo a livello di scuola secondaria e di università vanno ricercate soprattutto nella scarsa consapevolezza che gli studenti hanno delle proprie potenzialità ed attitudini, dell’offerta formativa complessiva del sistema d’istruzione, delle prospettive di sviluppo economiche e delle nuove professionalità richieste dal mercato del lavoro.

 

Pertanto tutte le iniziative tenderanno a innalzare il tasso di successo scolastico mediante un’efficace azione di orientamento articolata su 3 aree di intervento:

  • Orientamento in entrata: continuità con la scuola media inferiore, accoglienza, sostegno e recupero dello svantaggio, eventuale riorientamento, iniziative per l’espletamento dell’obbligo scolastico;
  • Orientamento in itinere: tutorato, integrazione dell’offerta didattica e del curricolo, competenze trasversali e definizione dei saperi minimi, competenze per l’oggi, flessibilità interna delle discipline, flessibilità del gruppo classe;
  • Orientamento in uscita: microcicli di formazione, campus e stages presso le università, iniziative di scuola-lavoro in collaborazione con aziende; formazione post-secondaria; educazione permanente.

 

FINALITA’ GENERALI

  • conseguire un alto tasso di successo formativo
  • rendere il Consiglio di classe un vero e proprio laboratorio, di indirizzo e gestione delle attività
  • intensificare le azioni di orientamento nell'intero curricolo
  • imprimere un'accelerazione al cambiamento in atto nel sistema scolastico e universitario italiano, superare la separazione dei "saperi" e dei programmi nella scuola e tra scuola ed università ponendo al centro della progettazione didattica l'orientamento, con il concorso di una serie diversificata di soggetti: docenti universitari, docenti, soggetti esterni competenti (distretti, Enti locali, mondo dell’impresa).

 

ORIENTAMENTO IN ITINERE

Obiettivi:

fare del triennio il luogo privilegiato per un intervento integrato di competenze trasversali applicate all'orientamento e finalizzate a:

  • potenziare negli studenti la capacità di scelta consapevole e di flessibilità formativa rispetto alle richieste del mondo del lavoro;
  • consolidare i prerequisiti relativi alle aree disciplinari in cui sono raggruppate le varie facoltà universitarie (area sanitaria, area scientifico/tecnologica, area umanistica, area giuridica/economica/sociale, area di ingegneria ed architettura);
  • valorizzare le tecnologie didattiche multimediali, ponendo a disposizione dell'utenza i diversi strumenti utili all'azione;
  • valorizzare la dimensione europea dell’educazione (progetto lingua, scambi ecc) e la comunicazione interculturale;
  • sviluppare la capacità espressiva e rafforzare autostima e motivazione evidenziando interessi ed attitudini attraverso l’esperienza dei vari linguaggi;
  • sviluppare la capacità di relazionarsi a culture diverse.

 

Contenuti:

Percorsi formativi riguardanti:

  • Educazione alla salute;
  • Prevenzione del disagio;
  • Sostegno motivazionale;
  • Consapevolezza di sé;
  • Prevenzione di comportamento a rischio;
  • rivoluzionamento dei sistemi di comunicazione ed informazione (sviluppo delle nuove tecnologie, corsi di informatica);
  • potenziamento delle lingue straniere;
  • sviluppo della dimensione europea;
  • globalizzazione economica e culturale;
  • iniziative per la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale nazionale;
  • iniziative di studio della realtà sociale ed economica del territorio colta nella dinamica del processo storico e delle sue potenzialità di sviluppo.

 

ORIENTAMENTO IN USCITA

Obiettivi:

  • garantire la conoscenza dell’offerta formativa presente nelle università mediante l’organizzazione di fasi operative orientative concertate tra scuola ed università, che consentano agli allievi una scelta la più consapevole possibile;
  • espletare delle attività di carattere extra-curriculare, dirette al conseguimento dei saperi minimi (intesi come pre-requisiti essenziali) relativi ad ogni area disciplinare universitaria, definiti in collaborazione fra scuola ed università; sulla base della verifica delle conoscenze curriculari e di questi saperi minimi per l’area prescelta, allo studente dovrà essere riconosciuto un credito formativo
  • L’Orientamento in uscita è rivolto all’orientamento universitario e nel mondo del lavoro, mira a favorire una scelta consapevole da parte degli studenti degli ultimi anni di liceo, a facilitare il loro passaggio dalla scuola superior all’università, apprendendo quali siano le occupazioni realmente utili e disponibili sul mercato attuale. A tale scopo si cerca di stimare e valutare gli interessi degli studenti degli ultimi anni e si propongono attività idonee e preparatorie. Gli allievi interessati partecipano a giornate di orientamento, a seminari.
  • L'approfondimento delle conoscenze, delle abilità e delle competenze richieste per l'accesso ai relativi corsi di studio e per l'inserimento nel mondo del lavoro, deve essere realizzato anche nell'ambito dei percorsi di alternanza scuola lavoro nonché attraverso l'attivazione di moduli e di iniziative di studio-lavoro per progetti di esperienze pratiche e di tirocinio. I percorsi di alternanza prevedono attività di stage, di tirocinio e di didattica in azienda.

 

Contenuti:

  • organizzare seminari informativi in collaborazione con gli enti locali e altri enti e agenzie preposti alla formazione professionale post secondaria;
  • potenziare l'informazione attraverso visite guidate con momenti di tutorialità, scambi di opinioni con studenti universitari, approfondimenti dei percorsi universitari legati a singole discipline "fondanti";
  • nel corso dell'anno terminale inserire nell'ambito della scuola secondaria micro-cicli di formazione a specifici percorsi universitari in prosecuzione e come completamento degli interventi operati nei precedenti periodi scolastici e che possano costituire credito formativo per l’esame di stato e per l’accesso alle facoltà universitarie a numero programmato.
  • corso di preparazione ai test pre-selettivi delle facoltà universitarie a numero chiuso
  • raccolta e selezione del materiale informativo proveniente da enti di formazione superiore, di formazione universitaria e dal mondo del lavoro
  •  progettazione di un sistema di comunicazione all'interno dell'istituto relativo alle iniziative intraprese. istituzione di tutor junior. attivazione cura e sviluppo di spazi di informazione per studenti.
  • gestione del flusso degli studenti in occasione delle attività di informazione e formazione, occasioni di verifica in ambito curriculare, extra curriculare ed extrascolastico monitoraggio degli orientamenti relativi alle scelte post diploma degli studenti. monitoraggio e raccolta dati.

Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore Visite